top of page

Acquistare casa: sai quali tasse dovrai pagare?

Aggiornamento: 11 apr 2023

Stai pensando di acquistare casa? In questo articolo vediamo quali sono gli oneri da sostenere per diventare proprietario di una nuova abitazione, nel caso si tratti della prima casa o della seconda.


Uno dei momenti più importanti nella vita è sicuramente l’acquisto di una nuova casa, in particolar modo se si tratta della prima!

Il primo passo che compirai, computer alla mano, è cercare sui portali online per vedere cosa offre il mercato. In questa fase è importante non farsi scappare nessun annuncio, per questo ti consigliamo di controllare anche tra le nostre proposte.




Una volta indivituata la giusta offerta dovrai definire il budget da investire valutando il prezzo dell'immobile e la disponibilità dei tuoi risparmi. Il più delle volte questo passaggio viene fatto in autonomia, senza affidarsi alla banca o a un broker, ma questo lo approfondiremo in un altro articolo.

A questo punto sembrerebbe tutto pronto per avviare il processo di acquisto. Ma la cifra stabilita sarà sufficiente a coprire tutti i costi previsti dalla legge?

Continua a leggere questo articolo per scoprire di più sulle spese necessarie per l'acquisto di una nuova casa.



Andiamo per ordine. Per diventare proprietari di un nuovo immobile c'è una procedura da seguire che si divide principalmente in due fasi, ognuna con i propri oneri da versare, vediamole subito insieme.


La prima fase è il preliminare

Una volta fatta, e accettata, la proposta il primo passo da fare è la registrazione del preliminare. Anche tra soggetti privati? Si, è obbligatorio anche per le transazioni tra privati. Qualora il contratto preliminare non venisse registrato, infatti, si configurerebbe un'evasione fiscale con il conseguente sollecito, da parte dell’Agenzia delle Entrate, al versamento dell'imposta con le relative sanzioni (si veda legge n. 248 del 4 agosto 2006).

Le spese per la registrazione del preliminare sono:

- Imposta di registro di €200;

- Il 0,5 % della caparra confirmatoria (utilizzato come anticipo sulle tasse);

- Marche da bollo di €16 ogni cento righe del documento, in duplice copia (l'Agenzia delle Entrate non rilascia copia, o ricevuta, della registrazione);

- €1 per ogni allegato.

Da non dimenticare, se la registrazione del preliminare viene effettuata da un notaio, il costo della sua parcella.

Queste sono le quote da versare nel caso in cui tutto venga effettuato nei tempi prestabiliti. Diversamente bisognerà aggiungere i costi di more e sanzioni per non aver rispettato i tempi previsti della legge per assolvere gli adempimenti.

Affidandoti ad un'agenzia immobiliare la registrazione del preliminare viene effettuata dal tuo agente per cui, nel nostro caso, niente ritardi e costi aggiuntivi.


L'atto di compravendita

La seconda fase necessaria per acquistare casa è la stipula di un contratto di compravendita, più comunemente chiamato rogito. Si tratta di un accordo formale, tra il venditore e l'acquirente, con il quale uno trasferisce all’altro la proprietà dell’immobile a fronte del pagamento del prezzo stabilito.

Salvo espressa rinuncia dell’acquirente, è utile sapere che spetta al notaio effettuare tutti i controlli del caso, quali: l’esistenza di ipoteche o altri vincoli, il rispetto delle norme sull’edilizia, la garanzia sull’identità delle parti e sulla legalità dell’atto. Gli stessi controlli, per completezza d'informazione, devono essere svolti anche dall'agente immobiliare, nel caso il venditore se ne avvalga, per garantire un corretto e trasparente patto tra le parti.

In questo frangente maturano le imposte che si andranno a pagare sull'immobile che si sta acquistando e che verrano pagate direttamente al notaio. Quest'ultimo si premurerà di versarle all'erario al momento della registrazione dell'atto.

Le imposte sono essenzialmente di tre tipi:

- Imposta di registro;

- Imposta catastale;

- Imposta ipotecaria.

I loro importi sono differenti per tipologia di venditore. Vediamoli insieme.

  • Se il venditore è un privato l’imposta di registro è: - pari al 9% per gli immobili non adibiti ad abitazione principale; - del 2% per la prima casa, ad eccezione delle abitazioni appartenenti alle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 (abitazioni considerate di lusso) anch'esse soggette all'aliquota del 9%.

  • Se il venditore è un'impresa costruttrice o di ristrutturazione, l'imposta di registro è pari a €200 euro e, se il bene è acquistato entro i cinque anni dall'ultimazione dei lavori, il valore di acquisto è soggetto al pagamento dell'IVA che: sarà del 10% nel caso in cui l'immobile non sarà adibito ad abitazione principale mentre sarà del 4% per la prima casa, in questo caso abbiamo il particolare delle abitazioni di lusso che vedono una aliquota al 22%. L'imposta ipotecaria e l'imposta catastale sono €200 ciascuna.

  • Se il venditore è un soggetto iva diverso da impresa costruttrice e di ristrutturazione, o uno dei due precedenti oltre i cinque anni dalla fine dei lavori, l’imposta di registro è: - pari al 9% per gli immobili non adibiti ad abitazione principale; - del 2% per la prima casa, ad eccezione delle abitazioni appartenenti alle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, come nel paragrafo precedente che saranno soggette al 9%. L'imposta ipotecaria e l'imposta catastale sono rispettivamente il 2% e l'1%.


Tutte le fattispecie elencate che prevedono il pagamento dell'imposta di registro, se l'acquirente è persona fisica (che non agisce nell'esercizio di attività commerciali, artistiche o professionali), hanno la possibilità di usufruire della disciplina del prezzo-valore, che calcola l'imposta di registro sulla rendita catastale rivalutata anziché sull'effettivo valore dichiarato.

È stato stabilito un valore minimo di €1.000 per l’imposta di registro che incide in modo significativo sugli immobili il cui valore dichiarato è inferiore a €50.000.

L'imposta ipotecaria e l'imposta catastale sono €50 ciascuna.


Queste sono tutte le tasse previste quando si acquista una nuova abitazione. Se hai intenzione di comprare casa e hai ancora qualche dubbio contattaci senza impegno per ricevere la nostra consulenza.


27 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Kommentare


bottom of page